22 settembre 2019 - 7:40
 
 
 
 
La Necropoli Ipogeica di Cannas di Sotto
Le tombe a Domus de Janas finora individuate sono 25 e sono costituite da grotte artificiali sotterranee di varia forma: comprendono una o più stanze e sono accessibili dall’alto, attraverso una sorta di pozzo, obliquo o verticale (quelle più antiche), oppure attraverso un corridoio orizzontale (le più recenti).
Il percorso consigliato, che parte dall’ingresso di corso Iglesias, segue il declivio della collinetta, dove si possono notare: la piccola Tomba 3, la più monumentale Tomba 4, dotata di un ampio spazio semicircolare aperto e di una grande camera interna; proseguendo sul sentiero si osservano, in corso di scavo, la Tomba 20, con il caratteristico pozzo d’accesso e la Tomba 21, munita di corridoio orizzontale.
Nello spazio espositivo del Medau è possibile approfondire la conoscenza della necropoli e del Parco attraverso un ampio apparato didattico. Dopo aver superato, fra il portico e il caseggiato, l’ingresso di una Domus aperta a Nord (Tomba 14), si giunge alla sommità della collina dove si può apprezzare il corridoio e l’imboccatura del pozzetto d’ingresso della Tomba 12, caratterizzata da almeno due stanze; i suoi importanti ritrovamenti, relativi ai corredi funerari, insieme alla ricostruzione in scala 1:1 della grotticella, sono esposti presso il Museo Archeologico Villa Sulcis.