21 settembre 2020 - 10:17
 
 
 
 
Dizionario del cittadino - lettera U

 

U

 

Ubicare: posizionare, collocare in un luogo edifici o immobili in genere.


Ufficio per le relazioni con il pubblico (URP): è l’ufficio istituito presso la Pubblica Amministrazione (ad esempio presso il Comune) con l’articolo 12 del Decreto Legislativo n. 29 del 3.02.1993 (ora articolo 11 del Decreto Legislativo n. 165 del 30.03.2001).

Il suo ruolo è stato poi definito più ampiamente dall’articolo 8 della Legge n. 150 del 7.06.2000. La funzione principale degli URP è quella di informare e garantire l’accesso ai servizi pubblici, ascoltare le esigenze dei cittadini e verificare la loro soddisfazione rispetto ai servizi ricevuti. In particolare, essi danno informazioni ai cittadini sui servizi offerti, sui compiti delle amministrazioni, sullo stato del procedimento amministrativo per capire a che punto sono le proprie pratiche, attuano il principio di trasparenza dell’attività amministrativa e garantiscono il diritto di accesso agli atti. Ogni ente pubblico deve avere un URP.


Ufficio stampa: è l’ufficio, formato da personale iscritto all’Ordine nazionale dei giornalisti (già appartenente alla Pubblica Amministrazione o reclutato all’esterno), che si occupa di comunicazione tra ente, media e cittadini. Attraverso di esso un’azienda o la Pubblica Amministrazione cura i rapporti con gli organi di informazione (come i giornali e le televisioni) per diffondere una certa immagine di sé e dialogare con i cittadini. Gli uffici stampa, per comunicare notizie ed eventi che riguardano la Pubblica Amministrazione, utilizzano principalmente il comunicato stampa, la conferenza stampa, il convegno, l’intervista o l’incontro con alcuni giornalisti.

La comunicazione effettuata dall’ufficio stampa deve essere caratterizzata da trasparenza, chiarezza e tempestività.


Unanimità: assoluta concordanza di opinioni all’interno di un gruppo di persone o di un organo collegiale. Si dice che una deliberazione è stata approvata all’unanimità se tutti i votanti (Consiglieri o Assessori) hanno espresso un voto favorevole.


Unione europea: è un soggetto di diritto internazionale e attualmente è composto da 27 Stati (Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria). È stata istituita con il Trattato di Maastricht (1992) ed è fondata sulle tre Comunità europee (CEE, CECA, EURATOM).

Il fine primario dell'Unione Europea è quello di organizzare in modo coerente e solidale le relazioni tra gli Stati membri e tra i loro popoli. Questo fine si concretizza in obiettivi più specifici: promuovere il progresso economico e sociale equilibrato, creando un’area senza frontiere interne; rafforzare la politica di coesione economica e sociale; creare l'unione economica e monetaria; affermare, sul piano internazionale, un'identità europea in materia di sicurezza e di difesa; potenziare la tutela dei diritti e degli interessi dei cittadini degli Stati membri, istituendo una cittadinanza europea; cooperare in ambito europeo in materia di giustizia e affari interni.

Gli organi istituzionali dell'Unione europea sono il Consiglio europeo, il Parlamento europeo, il Consiglio dell'Unione, la Commissione europea.


Urbanizzazione: in termini sociologici è il processo storico di concentrazione della popolazione nei centri urbani.


Username (o nome utente): è il nome che l’utente deve inserire, di solito insieme alla password, per essere riconosciuto da un computer, da un programma o da un server. Serve quindi a farsi identificare, per avere accesso ad esempio alla propria casella e-mail e controllare la posta elettronica.


Usucapione: secondo quanto disposto dall’articolo 1158 e seguenti del codice civile, consiste nell’acquisto della proprietà di un bene mobile o immobile, da parte di chi non ne è proprietario, ma ne ha mantenuto continuativamente il possesso per un determinato periodo di tempo, che va generalmente dai 10 ai 20 anni.